Whitepaper Capitolo 7 - Il Team

Com’è stato evidenziato in precedenza, il nostro team lavora a questo progetto da diverso tempo e ha dato vita, due anni fa, alla società Followine S.r.l.

Ai componenti originari della start-up, nel corso del tempo, si sono aggiunti professionisti di alto rilievo che hanno arricchito il progetto con le loro competenze: abbiamo fortemente voluto – al nostro interno – non solo esperti del settore vinicolo e della blockchain, ma anche avvocati, esperti in finanza e risk management, professionisti del marketing e della comunicazione. L’obiettivo è quello di analizzare il progetto in tutte le sue sfaccettature, per migliorarlo continuamente e rispondere alle esigenze di un mondo in continua evoluzione.

Ecco i membri del nostro team:

 

Erika Rosenstein, ICO Advisor, ha lavorato per anni come Financial Reporter e Trader prima di iniziare la sua carriera come Blockchain e ICO Advisor per startup ed Enti Pubblici - occupandosi di Corporate Finance, Risk Management e Investor Relations. Ha fondato e dirige un magazine online dedicato a business, finanza e startup. Ha scelto di far parte del team di Followine perché “si tratta di un progetto solido, che mira a fornire una soluzione concreta ad un problema reale: la contraffazione nel settore vinicolo”.

 

Raffaele Della Rotonda, Legal e ICO Advisor, è un avvocato che ha maturato significativa esperienza in diverse aree del diritto societario domestico ed internazionale. Si occupa inoltre di Privacy and Data Protection, Legal Tech, di commercio e fiscalità internazionale. Lavora come ICO e Legal Advisor per società ed Enti Pubblici. Dice di Followine: “Followine è un progetto ad alto potenziale, elaborato da menti giovani ed ambiziose. Mi entusiasma essere parte di un progetto che mira alla tutela del made-in”.

 

Emiliano Giustarini, Sales Manager, è da sempre impegnato nelle strategie di business development per le società con cui collabora. In Followine si occupa dello sviluppo commerciale, creando contatti e puntando all’acquisizione, nel nostro circuito, di aziende vitivinicole che vorranno essere portabandiera della filosofia di Followine, prima ancora che dei servizi che proponiamo. È in Followine perché “Se lo ami, lo segui (il vino!)”.

 

 

Giuseppe Morra, DEV, inizia a programmare all’età di 15 anni e giovanissimo partecipa al Blackberry Jam Americas, in Florida, essendo l’unico italiano a prendere parte al concorso a spese della stessa Blackberry. Ha lavorato come programmatore per diverse realtà aziendali prima di unirsi a Followine, della quale dice: “È un progetto che coinvolge diverse tecnologie innovative, nel quale ho l’opportunità di dare il meglio di me”.

 

 

Armando Ponticelli, Graphic Designer, fin da piccolo ha mostrato un forte interesse per le arti creative e per il mondo IT, al punto da farle convergere in una professione. In Followine si occupa di dare una veste grafica alle idee del team, che sia di forte impatto visivo e rispetti la vision aziendale. È entrato in Followine perché “rappresenta un’occasione per avvicinarmi al mondo della blockchain, lavorando con un team di persone dinamiche e ambiziose”.

 

 

Ermanno Petrenga laureato in economia alla Luigi Vanvitelli di Caserta, master in economia e management. Nel corso degli anni ha avuto modo di approfondire il settore delle start up, anche grazie alla sua prima attività nel settore della stampa 3D avviata cinque anni fa. Attualmente si occupa del ramo Fiscale e amministrativo di Followine.

 

 

 

Daria Maliutyna Giovane sommelier di 3° livello della FIS, amante dei vini rossi. Oltre alla passione per il vino coltiva una passione per le lingue, parla e scrive correttamente in 4 lingue diverse ed ora sta studiando la quinta, il tedesco: ” Senza un bicchiere di buon vino rosso, la vita non sarebbe un viaggio così straordinario”.

 

 

 

Michele Massaro DEV, informatico laureato alla Federico II di Napoli, già prima della laurea inizia a lavorare per diverse società come consulente esterno. Negli anni ha acquisito sempre più esperienza aiutato anche dalla sua curiosità e da un intelletto fuori dal comune. “Fare lo sviluppatore in Followine rappresenta una sfida davvero stimolante, grazie alle idee formidabili messe in campo, alla partecipazione di ciascuno e all’ambiente informale e dinamico.  Allo stesso tempo ti fa sentire molto produttivo: non si perde mai tempo, dal momento che il settore di riferimento è ben definito e l’obiettivo da raggiungere è chiaro nella mente di tutti”.

 

Fabio Guida, Founder e CEO di Followine. In poche parole è Followine.
“Perché bisogna credere in Followine? Perché noi ci crediamo. Sappiamo il valore dei sacrifici e il valore dei soldi, considerate che le spese mensili del team sono sotto i 5.000€. Usiamo quei soldi per i nostri affitti, le nostre macchine, il nostro ufficio, il nostro cibo e per il tempo libero.

 

Per noi le cifre astronomiche di un ICO non sono una favola ne tantomeno un traguardo, sono una grossa responsabilità, un fardello da portare, qualcosa di utile per crescere e relizzare ciò in cui crediamo.

Infatti, vogliamo che i nostri proventi provengano dal progetto non dai profitti della ICO. Per queste ragioni e per tante altre, abbiamo deciso di prendere massimo il 5% dei token e il 4% dei fondi raccolti. Giusto come segno di riconoscimento per il tempo speso e i sacrifici fatti per il progetto.

Ma se non siete di questo avviso, fatecelo sapere e ad ottobre sul sito della ICO apriremo una votazione e potrete decidere voi la parte spettante al team, nel pieno rispetto dei principi di trasparenza in cui crediamo, la vostra decisione sarà scritta all’interno dello smartcontract del nostro token. Il progetto è molto ambizioso, trattandosi non di un semplice sistema anticontraffazione ma di un nuovo metodo per diffondere e proteggere la storia, la cultura e le tradizioni di un mondo millenario. E crediamo che questo sia il più grande vantaggio competitivo di Followine, quello che nessun competitor potrà mai eguagliare. Perché?

Perché per fare ciò non è indispensabile un nuovo hardware o una nuova sede; indispensabili sono le persone, i loro sogni, la loro forza, le loro competenze e la loro voglia di vincere. Tutte cose che non possono essere comprate o emulate. Quindi, prima di tutto, cerchiamo Persone con le quali crescere.

          Fabio Guida